Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza – 32 ore 

Tale formazione deve permettere al RLS di poter raggiungere adeguate conoscenze circa i rischi lavorativi esistenti negli ambiti in cui esercita la propria rappresentanza, adeguate competenze sulle principali tecniche di controllo e prevenzione dei rischi stessi.

Categorie: ,

Descrizione

Titolo Corso per “Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza”- 32 ore 
Destinatari L’art. 47, comma 2 del D.lgs. 81/2008 stabilisce che in tutte le aziende, o unità produttive, è eletto o designato il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS). Tale figura può essere individuata sia in ambito aziendale (RLS), sia Territoriale (RLST, art. 48) che a livello di Sito Produttivo (RLSSP, art. 49). A seconda del numero di dipendenti presenti in azienda il D.lgs. 81/2008 prevede diverse modalità di nomina/elezione del RLS. Per Aziende o unità produttive che occupano fino a 15 lavoratori, secondo quanto previsto dall’art. 47, comma 3 del D.lgs. 81/2008, il RLS è di norma eletto direttamente dai lavoratori al loro interno, in altro modo individuato per più aziende nell’ambito territoriale o del comparto produttivo di cui agli artt. 48 e 49 del Decreto in questione. Nelle Aziende o unità produttive con più di 15 lavoratori e, secondo quanto stabilito dall’art. 47, comma 4 del D.lgs. 81/2008, il RLS è eletto o designato dai lavoratori nell’ambito delle Rappresentanze Sindacali in azienda (RSU o RSA) ed in assenza di tali rappresentanze, il RLS è eletto dai lavoratori della azienda al loro interno.
Obiettivi e Finalità Il RLS ha diritto ad una Formazione particolare in materia di salute e sicurezza così come precisato dall’art. 37, comma 10 del D.lgs. 81/2008. Tale formazione deve permettere al RLS di poter raggiungere adeguate conoscenze circa i rischi lavorativi esistenti negli ambiti in cui esercita la propria rappresentanza, adeguate competenze sulle principali tecniche di controllo e prevenzione dei rischi stessi, nonché principi giuridici comunitari e nazionali, legislazione generale e speciale in materia di salute e sicurezza sul lavoro, principali soggetti coinvolti e relativi obblighi e aspetti normativi della rappresentanza dei lavoratori e tecnica della comunicazione
Normativa di riferimento
  • D.lgs. 81/08 artt. 37-47-48-49-50;
  • Accordo Stato – Regioni del 26/01/2006;
  • Art. 2087 del Codice Civile e Codice Penale;
  • Art. 9 della L. 300/70 (statuto dei Lavoratori);
  • Decreto legislativo 231/01 e smi.
Requisiti di ammissione Nessun requisito per l’ammissione al corso.
Durata e modalità Il corso ha una durata di 32 ore erogabile in FAD o in aula.
Programma del corso DISCIPLINE E CONTENUTI
Modulo 1 – Principi costituzionali e civilistici

  • Le fonti del diritto;
  • Principi giuridici comunitari e nazionali;
  • Cenni di storia della sicurezza.

Modulo 2 – La legislazione generale e speciale in materia di prevenzione infortuni e igiene del lavoro

  • Aspetti generali del D.lgs. 81/08;
  • Ex decreto legislativo 231/01;
  • Dalle direttive europee ai decreti di recepimento;
  • Norme tecniche e buona prassi;
  • Il sistema pubblico della prevenzione.

Modulo 3 – I principali soggetti coinvolti ed i relativi obblighi

  • I soggetti coinvolti nella prevenzione;
  • Datore di lavoro, dirigente, preposto;
  • RSPP;
  • Medico competente;
  • Incaricati alle emergenze;
  • Compiti e responsabilità.

Modulo 4 – La definizione e l’individuazione dei fattori di rischio

  • Definizione del concetto di rischio e pericolo;
  • Individuazione dei fattori di rischio;
  • La valutazione del rischio;
  • Le misure di miglioramento;
  • Rischi specifici: ambiente di lavoro, elettrico, meccanico, movimentazione manuale, carrelli, cadute dall’alto;
  • Gestione delle emergenze.

Modulo 5 – La valutazione dei rischi

  • Documento di valutazione dei rischi;
  • Malattie professionali;
  • Classificazione dei fattori di rischio;
  • Agenti cancerogeni e mutageni;
  • Rischio chimico, fisico, biologico;
  • Rischi specifici e misure di sicurezza.

Modulo 6 – La valutazione dei rischi specifici

  • Rischio rumore e vibrazioni;
  • Videoterminali e movimentazione;
  • Radiazioni ottiche e campi elettromagnetici;
  • Microclima.

Modulo 7 – Aspetti normativi dell’attività di rappresentanza dei lavoratori

  • Il rappresentante dei lavoratori e la sicurezza;
  • Il RLS ed il sindacato;
  • Compiti e funzione del RLS;
  • Le specificità dell’ente in relazione al processo delle relazioni interne.

Modulo 8 – Nozioni e tecnica della comunicazione

  • La comunicazione interpersonale ;
  • La riunione periodica ;
  • Il coinvolgimento del RLS;
  • La consultazione dei lavoratori.
Valutazione La valutazione verrà effettuata mediante una verifica di apprendimento in aula (esame finale).
Attestato Formativo Rilasciato Attestato di qualifica professionale di “Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza”.
Docenza Esperti con pluriennale esperienza lavorativa documentata in materia di formazione per la sicurezza del lavoro.
Materiale didattico  L’esecuzione del corso è supportata da idoneo materiale didattico gratuito.
Sede  Saranno utilizzate strutture idonee per l’erogazione del corso.